MotoriDiRicerca.IT - homepage
PRINCIPALI: Descrizione dei più importanti motori di ricerca, statistiche, tabella comparativa, articoli e interviste
RICERCHE; Accesso diretto alle funzioni di ricerca dei principali motori di ricerca e meta-crawler
SUGGERIMENTI: Introduzione ai motori di ricerca. Come ottenere i migliori risultati. Domande e risposte
INSERIMENTO: Come registrare i siti Web nei motori di ricerca e figurare in testa ai risultati
motori di ricercapagina precedente
Cerca sul sito:
Newsletter gratis! Scrivi la tua e-mail:
Cerca con Yahoo! Search
  COLLEGAMENTI: Collegamento a tutti i principali motori di ricerca, nazionali, internazionali e specializzati
NOTIZIE: Tutte le ultime notizie, le informazioni e le curiosità sui motori di ricerca

Novità sul sito

Registrazione gratis
nei motori di ricerca


Libri sui
motori di ricerca


Statistiche e classifiche

Software gratuito

Che ne pensi del sito?

Dicono di noi

Pubblicità

Collegati a
MotoriDiRicerca.IT


Notizie e curiosità

Sulla Newsletter
le ultime novità
sui motori di ricerca
Gli articoli su Internet dedicati ai motori di ricerca

Marzo 2006
Googla ha presentato una proposta d'intesa con i querelanti che accusavano il motore americano di frode sui click, generati attraverso i sistemi Adwords e AdSense. E' disposto a risarcire 90 milioni di dollari per chiudere ogni contestazione per il periodo tra il 2002 e oggi, ma non si applica al di fuori degli Usa. Questa somma sarà costituita in parte da denaro e in parte da spazi pubblicitari. La cifra non è elevata ma è anche la prima ammissione ufficiale che qualcosa nella principale fonte di business della società californiana non va, e che la questione della frode sui click è davvero "il piccolo sporco segreto", come un'analista l'aveva definita qualche tempo fa, di quest'industria.


Marzo 2005

:: Mauro Lupi, Presidente di Ad Maiora, è stato confermato nel consiglio direttivo di SEMPO. L'associazione internazionale delle agenzie di Search Engine Marketing, durante la conferenza "Search Engine Strategies" di New York, ha presentato il nuovo Consiglio Direttivo eletto dagli oltre 280 associati in tutto il mondo. Mauro Lupi è uno dei 13 consiglieri eletti e continua quindi a far parte del Board dell'associazione nella quale era stato cooptato a giugno 2004 assumendo anche l'incarico di Chairman del Comitato Europeo. "L'essere stato scelto dalle più importanti aziende del settore rappresenta per me un grande onore", ha dichiarato Mauro Lupi, "e credo rappresenti anche un riconoscimento dell'importanza dell'Italia e dell'Europa nel contesto internazionale e del lavoro finora svolto insieme al Comitato Europeo. Continuerò quindi a perseguire gli obiettivi di SEMPO, in particolare le attività divulgative e di education del mercato oltre quelle relative al coordinamento continentale".

:: Ufficiale l'annuncio della nuova piattaforma Microsoft per il Keyword Advertising. AdCenter arriverà sul mercato con qualche carta in più rispetto ai noti e diffusi programmi pay per click di Google, Overture, Espotting. La caratteristica innovativa del servizio sarà la possibilità di segmentare le campagne in funzione del profilo demografico degli utenti. Ad esempio, sarà possibile esporre un box pubblicitario legato alle keyword impostando una creatività differente per gli uomini ed una per le donne. I criteri, almeno inizialmente, saranno legati al sesso, all'età, allo stile di vita e al reddito, dati che saranno dedotti soprattutto dalle registrazioni a Messenger e HotMail. Altra funzionalità offerta agli inserzionisti è la targettizzazione per fascia oraria, meno innovativa della precedente ma comunque adottata fino ad oggi solo da network PPC minori. Microsoft ha annunciato che fornirà agli inserzionisti non solo i dati di traffico, ma anche informazioni demografiche dettagliate degli utenti che cliccheranno i loro link sponsorizzati. Il sistema di ranking sarà simile a quello dell'AdWords, con un'importante componente legata al click through e quindi all'interesse degli utenti. Inizialmente il programma adCenter andrà ad inserirsi gradualmente nei risultati delle ricerche su MSN, che visualizzerà comunque i risultati sponsorizzati di Overture laddove non siano presenti inserzionisti propri. I primi paesi in cui sarà testato il programma sono Francia e Singapore e sembra che adCenter potrebbe arrivare negli Stati Uniti non prima di 6 mesi.

Febbraio 2005

:: Ad Maiora conquista il secondo posto in Europa nella classifica di TopSeos. L'azienda è tra i primi dieci SEO al mondo. Al primo posto iProspect (Massachusetts, USA), al secondo SiteLab International (California), e al terzo 6S Marketing (British Columbia).

:: Finalmente ufficializzato il motore di ricerca proprietario di MSN Search, addirittura tramite un messaggio di presentazione dello stesso Bill Gates. Abbandono totale del vecchio database Inktomi e passaggio alla nuova tecnologia, al nuovo database, forse anche ad un nuovo programma di keyword advertising? Da sottilineare anche la possibilità di ricercare fra 40.000 riferimenti tratti dall'enciclopedia Encarta e ottenere da qualsiasi ricerca il feed RSS. MSN afferma che il database principale, come quello dedicato ai file multimediali, sono in continua crescita. Analizzando i risultati delle ricerche sembra prima di tutto che il nuovo motore dia meno rilevanza ai blog (fonti anche di tante discussioni riguardo ai posizionamenti su Google) e che la profondità di penetrazione nei domini sia ancora da migliorare. E' forse presto per fare delle valutazioni sull'indicizzazione dello spam, comunque sembra più facile per MSN restituire fra i risultati siti di un certo livello, portali, siti aziendali, merito probabilmente di un criterio di link popularity ancora tutto da scoprire.

Gennaio 2005

:: La Search Engine Marketing Professional Organization (SEMPO.org) ha recentemente pubblicato i risultati della sua ricerca dedicata all'industria del Search Engine Marketing e che ha coinvolto 288 agenzie in USA e Canada.
La stima dello spending degli inserzionisti per il 2004 è stata di oltre 4 miliardi di dollari. Da evidenziare l'aumento medio dei bid nell'ambito del Keyword Advertising del 26% e l'importanza della brand awareness come obiettivo principale delle campagne pubblicitarie sui motori di ricerca.

:: Yahoo! stà portando a compimento la sua metamorfosi, l'ultima modifica dell'home page è un ulteriore passo avanti. Ormai è realmente difficile determinare la natura di questo sito dall'home page, che assomiglia sempre più ai portali generalisti di una volta, con il campo SEARCH in bella mostra nella parte alta e qualche ultimo frammento di directory nella parte bassa, con 12 piccoli link raccolti in un riquadro di colore neutro. Non solo...a complicare le cose si aggiunge anche l'assoluta somiglianza delle pagine dei risultati con quelle di Google. Infatti gli sponsored links di Yahoo! hanno definitivamente assunto l'aspetto dei box del programma AdWords di Google, impossibile non notare la somiglianza... Anche il colore di sfondo per i 2 link superiori e i 3 inferiori è sempre celestino, così come il bianco rimane il colore di sfondo per la colonna di sponsored links sulla destra. La differenza saliente consiste nello spazio a disposizione degli inserzionisti, superiore come numero di caratteri sia per il titolo che soprattutto per la descrizione sottostante.


Dicembre 2004
:: Il Consiglio Direttivo di IAB Italia ha nominato Mauro Lupi Vicepresidente per il biennio 2004-2005. Mauro Lupi, Presidente di Ad Maiora, è stato scelto per la sua esperienza, frutto dei molti anni trascorsi operando nel settore e per quanto fatto dal 2002 al 2004, periodo durante il quale aveva già ricoperto la medesima carica. Mauro Lupi ha commentato "Credo nel ruolo centrale di IAB per la crescita del mercato dell'advertising interattivo e per tale motivo ho voluto presentare nuovamente la mia nomina alla vicepresidenza. Credo che avere nel Consiglio Direttivo un rappresentante del web search sia positivo e metterò a disposizione dell'associazione l'esperienza maturata e il ruolo di presidente che ricopro in SEMPO. Concentrerò inoltre i miei sforzi anche verso la presenza agli eventi dell'area romana. Voglio infine sottolineare che interpreterò la vicepresidenza con un taglio molto pratico, in quanto sono convinto che in questa fase il Consiglio Direttivo di IAB debba avere un ruolo decisamente 'fattivo'".

:: Finalmente il nuovo motore di Microsoft è online, seppure in versione Beta. E' comunque una notevole ventata fresca nel settore e aiuta ad uscire dal dualismo Google/Yahoo!. Con un database di oltre 5 miliardi di pagine, dovrebbe sostituire i risultati di Yahoo! in MSN già dai primissimi mesi del 2005. Anche se non sembra discostarsi dagli standard imposti ormai dalla concorrenza, il network di servizi e community di MSN sicuramente potrà dare una visibilità importante al nuovo motore di ricerca e con il tempo ci aspettiamo ulteriori miglioramenti dell'algoritmo. La prima differenza che salta all'occhio è la presenza del pulsante "Near Me", che consente di effettuare una ricerca "locale" (al momento attivo per gli USA). La posizione dell'utente è come al solito determinata dal suo indirizzo IP, mentre i siti web sono localizzati attraverso la lettura delle informazioni di carattere geografico, partendo dallo codice postale (ZIP code), fino alla nazione. La funzione forse più interessante al momento è all'interno della Ricerca Avanzata, dove troviamo 3 leve su cui agire e con le quali gestire l'ordine in cui vogliamo vedere ordinati i risultati. In pratica abbiamo la possibilità di manipolare il posizionamento dei siti, dando più o meno importanza alla frequenza di aggiornamento, alla popolarità e al grado di corrispondenza rispetto alla query digitata.

Ottobre 2004
:: GlobalKey: il nuovo servizio Ad Maiora per il search engine marketing. Un'esclusiva piattaforma per la visibilità sui motori di ricerca che conferma la leadership dell'azienda nel settore del web marketing.
Ad Maiora, la new media agency leader in Europa nei servizi di web marketing, presenta GlobalKey, il nuovo servizio per lo sviluppo della visibilità sui motori di ricerca dei siti web. GlobalKey è una piattaforma completa di attività per il search engine marketing sviluppata da uno dei team di specialisti sui motori di ricerca più grandi d'Europa. Ogni progetto GlobalKey è personalizzato in funzione del tipo di sito e dei suoi obiettivi di comunicazione, in particolare attraverso l'ottimizzazione della struttura e dei contenuti delle pagine web.

:: Google Desktop Search, ancora nella sua versione Beta, è disponibile al grande pubblico. Un programma leggero, stabile, gratuito e liberamente scaricabile, che permette di effettuare ricerche all'interno dei file del nostro PC. E' supportato il pacchetto office, per cui compiremo ricerche anche nelle email ricevute e inviate, insieme alla cronologia del browser e ai messaggi dell'instant messanger di AOL. Velocità e semplicità dell'ormai classico Google applicate alle ricerche in locale, sferrano un duro colpo a Microsoft e Yahoo!, anche loro pronti da mesi a rilasciare strumenti simili. Per chi si ponesse il problema della privacy dei propri documenti, questa è gestita attraverso l'esclusione delle cartelle con dati "sensibili" e/o il collegamento remoto con Google.

Settembre 2004
::
Il SES arriva a Stoccolma
Qual'è il prossimo imperdibile evento nel settore SEM (Search Engine Marketing)? Il SES di Stoccolma, nei giorni 27 e 28 del prossimo ottobre! Difficile immaginare una location migliore della Svezia per il Search Engine Strategies, con SEO da tutt'europa e responsabili marketing di agenzie e importanti società interessate a lavorare con i motori di ricerca.
Le varie sessioni nei 2 giorni di conferenza forniranno le informazioni e i dati necessari per comprendere in quale modo stà evolvendo il settore dei motori di ricerca e come continuare a fare business attraverso gli strumenti e le soluzioni che offrono al mercato. Ad Maiora non può mancare tra gli sponsor dell'evento e partecipa anche in qualità di espositore e relatore, con l'intervento di Massimo Burgio (San Francisco Branch Manager) nella sessione di giovedì "European Search Landscape", moderata da Chris Sherman (SearchEngineWatch.com)

:: Google IPO
L'offerta pubblica di acquisto del popolare motore di ricerca statunitense ha finalmente visto la luce. Giovedì 19 agosto gli investitori hanno premiato Google, che ha aperto la giornata a 100,01$ per azione, dopo averne immesse nel mercato 19,6 milioni e già a fine giornata ha registrato un piccolo rialzo. Grazie al giudizio "buy" di alcune agenzie il titolo ha continuato una crescita lenta ma continua e oggi si muove intorno ai 108 dollari. A limitare il rialzo ha partecipato la pessima valutazione nello Standard&Pure's 500, che valuta la struttura di controllo della società, troppo legata ai due fondatori della società e all'amministratore delegato Eric Schmidt. La valutazione ha prodotto un quoziente pari a 0,2...su una scala da 0 a 100. Il più basso fra tutte le società dello S&P 500.

Giugno 2004
:: Pubblicità grafica su Google, un passo avanti e due indietro?
Il motore di ricerca che continua a far lievitare gli utili grazie agli inserzionisti del programma AdWords, ha deciso di introdurre anche gli annunci illustrati, ma solamente per i partner del programma AdSense che vorranno aderire a questa possibilità. Qualcuno infatti potrà aver già visto all'interno di alcuni siti, qualche immagine al posto dei soliti link testuali.
La funzione è attualmente disponibile in versione beta per tutti gli inserzionisti, in più lingue e oltre 250 paesi.

Banner: 468 x 49 Leader board: 728 x 79
Inline rectangle: 300 x 239 Skyscraper: 120 x 578

Sebbene l'aspetto sia simile, gli annunci illustrati sono estremamente diversi dai classici banner, in termini di rilevanza per il lettore. Gli annunci illustrati di Google vengono fatti corrispondere al contenuto di una pagina Web tramite la stessa provata tecnologia di definizione del pubblico destinatario alla base degli annunci di testo AdWords. Sarà il sistema a scegliere il caso in cui far comparire i messaggi testuali oppure quelli in forma grafica. Promossa da Google come una svolta e ampiamente discussa su siti, blog e forum di tutta la Rete, questa mossa lascia perplessi in molti. La pubblicità testuale sembra aver affiancato quella grafica, spesso sostituendosi a questa in molti portali con soddisfazione reciproca di inserzionisti ed editori. Si è parlato a lungo delle difficoltà del classico banner e dei formati che nel tempo hanno cercato successo, Google sembra intenzionato a riportarlo in vita. Sicuramente sono un ulteriore strumento al servizio delle aziende che alle volte non riescono ad esprimere degnamente i plus dei loro servizi e prodotti con poche parole, ma rimane da chiarire il sistema di targettizzazione che porterebbe alla visualizzazione degli annunci illustrati al posto dei link testuali. Gli editori, dal sito del quotidiano fino al blog dell'hobbista, nutrono seri dubbi sulla percentuale di click through che produrranno questi spazi grafici, mentre gli inserzionisti sperano di poter ottenere un po' di awareness a basso costo. Riuscirà Google a soddisfare entrambi?

:: La directory di volontari DMOZ offre il listing dei feed RSS e Atom, infatti in basso alle categorie è ora visibile una sezione separata che elenca i feed in formato XML.

Maggio 2004
:: Google IPO
Dopo tantissimi rumors, che nei mesi scorsi abbiamo evitato di riportare per non confondere le idee, Google ha finalmente comunicato alla SEC (la Commissione di controllo della Borsa negli USA) il suo ingresso nelle borse, precisamente l'intenzione di quotarsi al Nasdaq e alla borsa di New York. Sarà messo in vendita un pacchetto di azioni del valore totale di 2700 milioni di dollari, una cifra notevole che configura l'imminente IPO come una delle più ricche della storia recente degli Stati Uniti. Le azioni di Google saranno disponibili entro 60 giorni e potranno essere acquistate sia dai grandi che dai piccoli investitori. Per arrivare alla quotazione Google ha dovuto rendere pubblici una serie di dati economici molto interessanti: sappiamo ad esempio che è in attivo fin dal 2001, ha registrato un utile di 105.6 milioni di dollari nel 2003 ed è previsto arrivi a 256 nel 2004! I maggiori garanti dell'offerta pubblica di azioni sono Morgan Stanley e Credit Suisse First Boston.

:: Nuova targettizzazione "locale" per gli annunci del programma AdWords di Google. Dal pannello di controllo è ora possibile selezionare le province italiane sulle quali impostare le campagne. Al momento attivo solo per Canada, Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Spagna, UK e USA, permette di far apparire i nostri annunci solo a chi ricerca argomenti correlati alla località da noi scelta. Nella stessa campagna non potremmo però impostare aree diverse in country diverse, perciò una campagna sull'Italia potrà interessare Cuneo e Bologna, ma non la provincia di Parigi. Altra interessante funzione è il targeting per località personalizzato, con il quale possiamo impostare la localizzazione geografica esatta (longitudine e latidudine oppure indirizzo) e aggiungere la distanza che ci interessa coprire, impostando la misura di un ipotetico cerchio da disegnare intorno a noi (minimo 35 km). Il sistema di localizzazione si basa sull'indirizzo IP. Cosa accade se Google non riesce ad associare una località alla query dell'utente? In questo caso verranno visualizzati gli annunci con target nazionale o globale. Rimane comunque invariata al possibilità di gestire una campagna secondo i parametri fino ad oggi utilizzati. In pratica queste funzioni di localizzazione si aggiungono alle precedenti, fornendo un'ulteriore strumento per massimizzare i risultati delle nostre campagne di keyword advertising.

Aprile 2004
:: Yahoo! colonizza anche i database di AltaVista e AllTheWeb
Alla fine è successo, se ne parlava da mesi ed è accaduto anche prima del previsto. Da qualche giorno i due motori di ricerca, di proprietà di Yahoo! già da tempo, visualizzano risultati presi dal nuovo database. Nel caso di AllTheWeb il numero dellle pagine ricercabili è diminuito, anche se probabilmente lo spider di Yahoo! lavora alacremente per incrementare il database attuale. Non è una notizia felicissima per i navigatori che utilizzavano l'ottimo motore norvegese che negli ultimi anni si era più volte distinto come uno dei migliori motori della Rete.

:: Google cambia look e non solo.
Molti lettori avranno già notato che qualcosa in Google è cambiata, infatti è stato operato un make-up molto leggero, sostituendo ad esempio le etichette superiori per la scelta del database specializzato da interrogare, con semplici link testuali. Ai precedenti collegamenti, almeno per Google.com, si è aggiunto quello a Froogle, anche se continua ad apparire la scritta BETA sotto al suo nome e quello "more", che riporta ad una pagina dedicata all'accesso ad alcuni contenuti e servizi meno conosciuti di Google. E' qui che potremo trovare il link alla directory, eliminato da quelli in alto perchè sempre meno utilizzato dagli utenti. In questo modo Google riesce ad allontanare almeno in parte la sua immagine da quella dell'Open Directory Project e dai problemi di aggiornamento che caratterizzano il rapporto fra i due database. Anche la presentazione dei box pubblicitari del programma Adwords è cambiata. Spariscono i colori e la riquadratura, per cui l'apparenza ora è di semplici risultati alternativi a quelli organici presentati sulla sinistra. In cima alla pagina appare sempre più difficile vedere le pubblicità del programma Adwords, probabilmente sono posizioni destinate e sparire, sostituite dai risultati di Froogle e dalle news, a seconda delle keyword digitate. Per vederne un esempio possiamo digitare in Google.com "canon A70", una fotocamera digitale, e vedremo in alto 3 annunci derivati dal database di Froogle.

Marzo 2004
:: Nasce E-SEMA
Le 4 più importanti società di search engine marketing uniscono le forze per lanciare a New York E-SEMA, la European Search Engine Marketing Alliance. La francese 1ère Position, l'italiana Ad Maiora, la spagnola Atraczion e la tedesca Metapeople sono le società fondatrici della nuova organizzazione (o alleanza) nata con l'obiettivo di fornire alle realtà extra-europee soluzioni fornite da specialisti SEO e SEM locali. I servizi offerti in Europa e all'estero comprendono i più efficaci strumenti di web-marketing, dall'ottimizzazione al posizionamento dei siti per la visibilità sui motori di ricerca, servizi di keyword advertising e XML feeds, fino alle più recenti tecniche di tracking delle visite e calcolo del ritorno sugli investimenti (ROI)

:: Il nuovo motore di Yahoo!
La directory più famosa della rete si è alla fine staccata dal database di Google, come annunciato da tempo. Con una mossa a sorpresa anziché utilizzare la tecnologia di Inktomi, nel suo "parco motori" dal 2002, ha presentato un algoritmo tutto fatto in casa. Yahoo! Search è alimentato dallo spider SLURP e per ora serve i risultati solo negli USA. Nelle tante versioni regionali, come quella italiana, troviamo ancora il database di Google. Il nuovo indice, che vanta già oltre 2 miliardi di pagine web, consentirà presto l'inclusione di nuove URL tramite un programma che dovrebbe miscelare elementi dei modelli "pay for inclusion" e "pay per click". I due programmi a pagamento per l'inclusione nell'indice e nella directory, insieme ai link sponsorizzati derivati da Overture e alla più classica pubblicità grafica, permettono a Yahoo! di iniziare il 2004 con solide fonti di revenue.

Febbraio 2004
:: L'ultimo trimestre del 2003 è stato per Yahoo! un periodo positivo, concluso con +62% di profitti. Forte di questo risultato ha quindi deciso di eliminare lo scomodo partner tecnologico dai risultati delle sue ricerche. Dal 31 di marzo Yahoo! dovrebbe abbandonare Google e utilizzare ufficialmente il database di Inktomi, società acquisita nel corso del 2002. Questo significa, quindi, che Google passerà bruscamente a fornire risultati "solo" al 50% degli utenti della Rete e non più all'attuale 80%. Questo cambiamento non impatterà comunque gli inserzionisti del programma Adwords, perchè Yahoo! non visualizza i link testuali di Google all'interno dei risultati, mentre avrà un impatto notevole sul traffico della maggior parte dei siti web. A questo punto è utile domandarsi come recuperare il traffico di Yahoo!. I sistemi per entrare con sicurezza e in tempi brevi nel database di Inktomi sono attualmente due: Index Connect, basato sul modello Cost Per Click e Search Submit, basato invece sul modello Pay Per Inclusion e che richiede un costo fisso per ogni pagina da indicizzare.

:: In varia forma e numero MSN, il frequentato portale della Microsoft, ha mostrato per lungo tempo i risultati della directory Looksmart. Attualmente gran parte di questi risultati sono a pagamento, perciò MSN ha deciso di abbandonare questi listings che andrebbero ormai a diminuire la rilevanza dei risultati globali del motore. Per questo motivo i risultati di Looksmart stanno lentamente scomparendo dai tanti siti MSN sparsi per il mondo, anche se non sappiamo quando e se scompariranno da tutte versioni locali di MSN. Gli unici risultati a pagamento dovrebbero perciò essere quelli di Overture.

Gennaio 2004
:: Google Stemming
Google ha iniziato ad utilizzare lo "stemming" delle parole chiave, cioè ricercare oggi su Google un termine specifico determina la ricerca anche per i termini che il motore ritiene simili, le sue forme plurali, ecc.
Utilizzando una query composta da più termini possiamo evitare questa espansione del campo di ricerca usando le virgolette, come normalmente viene fatto per ricercare una frase esatta. Se invece vogliamo limitare la funzione di stemming per un singolo termine dobbiamo utilizzare il segno "+" davanti al termine.
Se cerchiamo ad esempio "car rental" vediamo che fra i risultati sono state comprese anche le parole "rent", "rentals" e "cars". Possiamo evitare tutto ciò scrivendo "+car +rental". Questa funzione è abbastanza utile per chi ricerca in Rete, anche se sarebbe interessante sapere esattamente quali sono le forme alternative coinvolte dalla nostra ricerca.

:: Nuove ricerche per Yahoo!
Inktomi ha lavorato negli ultimi mesi all'utilizzo dei brevetti di AltaVista e FAST, acquistati da Yahoo! nel corso del 2003, per creare una nuova piattaforma di ricerca. Nei prossimi giorni assisteremo pertanto ad una evoluzione della ricerca online attraverso l'implementazione di questa piattaforma all'interno dei numerosi siti, portali e motori di ricerca che fanno riferimento a Yahoo!, ad iniziare dal database di backfill di Overture. Per questo motivo è logico aspettarsi che la nota directory Yahoo!, in tutte le sue regionalizzazioni, possa a breve abbandonare lo scomodo partner tecnologico Google per dotarsi del nuovo gioiello sviluppato da Inktomi.

:: SES, il famoso convegno Search Engine Strategies, ha in programma un'interessante sessione di 4 giorni sulla Est Coast, precisamente a New York dal 1 al 4 di marzo 2004. E' disponibile l'agenda completa dell'incontro.

News 2003
Segnala questo sito
ad un amico!

News in tempo reale sui motori di ricerca


pagina precedente   inizio pagina

Home |  Principali |  Ricerche |  Suggerimenti |  Inserimento |  Collegamenti |  Notizie

e-mail:

Ad Maiora
"MotoriDiRicerca.IT"
è un progetto Ad Maiora




LinkExchange Network

Copyright 1997-2006 Ad Maiora S.p.A.